Project logo

 

 

Il progetto focalizzato di RESTART F16 – AquaSmartt fornisce un forte impatto tecnologico innovativo, definendo le tecnologie di comunicazione che meglio consentono la comunicazione in acque poco profonde, la comunicazione in superficie e la comunicazione attraverso il confine tra acqua e aria.

L’uso di questi sistemi di comunicazione può diventare la tecnologia abilitante per molti tipi di installazioni di reti di sensori.

Il progetto si concentra sul monitoraggio degli effetti dei cambiamenti climatici, della qualità dell’acqua, della biodiversità e dell’erosione costiera, ma può essere adattato al monitoraggio delle infrastrutture costiere che preservano le coste da inondazioni e maremoti, come le dighe del MOSE nella laguna di Venezia.

AquaSmartt fa parte dello Spoke 6 – Innovative Architectures and Extreme Environments

  • Definizione di un caso d'uso in acque basse e profonde nella laguna di Venezia, definizione con gli stakeholder dei sensori da acquisire, requisiti di granularità spaziale e temporale delle misure. Definizione dell'architettura generale del sistema.
  • Sviluppo di un primo prototipo di modem acustico, test di schemi innovativi di modulazione e codifica, esplorazione di trasmissioni MIMO subacquee e integrazione del modem con la suite completa di protocolli fornita dal framework open-source DESERT Underwater. Progettazione di un protocollo di routing equo anti-jamming basato su Q-Learning. Adattamento della trasmissione in base alla qualità del canale.
  • Studio della propagazione delle radiofrequenze sott'acqua, formulazione e validazione di un modello di propagazione con test in vasca e in mare. Inclusione del modello proposto nel framework di simulazione e sperimentazione DESERT Underwater.
Si prevede che i seguenti settori possano trarre vantaggio dall'impiego innovativo: Prevenzione dei disastri naturali (alluvioni), scienziati marini (biologi, ecologi, veterinari e geologi), acquacoltura (acquacoltura 4.0), manutenzione di ponti, banchine e infrastrutture (ad esempio, MOSE), porti intelligenti (navigazione 4.0) e governi (compresa la pubblica sicurezza).
  • Sviluppo di un prototipo di sensore galleggiante da utilizzare come piattaforma di prova per la comunicazione e l'acquisizione di dati in aree costiere e lagunari.
  • La radiofrequenza a bassa potenza raggiunge una portata di 2 metri nei collegamenti di comunicazione subacquea in fiumi e laghi, mentre in mare raggiunge solo pochi centimetri: tuttavia, può essere utilizzata per trasmettere dati dai nodi di superficie a un gateway di destinazione anche nel caso in cui questi siano parzialmente sommersi (ad esempio, quando le onde li coprono parzialmente).
  •  L'età dell'informazione deve essere presa in considerazione quando si sviluppa un algoritmo di adattamento nelle reti subacquee, a causa della variabilità temporale del canale acustico.
Si prevede che i seguenti settori possano trarre vantaggio dall'impiego innovativo: Prevenzione dei disastri naturali (alluvioni), scienziati marini (biologi, ecologi, veterinari e geologi), acquacoltura (acquacoltura 4.0), manutenzione di ponti, banchine e infrastrutture (ad esempio, MOSE), porti intelligenti (navigazione 4.0) e governi (compresa la pubblica sicurezza).
  • Università di Catania
  • Università di Padova
  • Università di Roma Sapienza
  1. Publications
    • Expected: at least 75 publications in 36 months
    • Accomplished: 29
    • Readiness: 100%
  2. Joint Publications
    • Expected: >=30% joint publications in 36 months
    • Accomplished: 3 joint publications out of 29
    • Readiness: 100%
  3. Talks/Communication events
    • Expected: 30 talks or event chairing/organizing within SEXTET activities in 36 months
    • Accomplished: > 10 (including dissemination events and conference presentations)
    • Readiness: 100%
  4. Demo/PoC
    • Expected: 2 PoCs expected by the end of the project
    • Accomplished: 0
    • Readiness: 100% (work according to plan)
  5. Project Meetings
    • Expected: 20 meetings
    • Accomplished: 4 meetings
    • Readiness: 100%
  6. Patents/Innovations
    • Expected: 2 items over 36 months
    • Accomplished: 0
    • Readiness: 100%

Proposte di collaborazione:
Il progetto AQUASMARTT è aperto a collaborazioni sui seguenti temi:

  • Circuiti elettrici impermeabili da impiegare in ambiente costiero
  • Progettazione e sviluppo di amplificatore di potenza, preamplificatore e commutatore tx/rx per modem acustici a basso costo
  • Modellazione del rumore RF sott’acqua

È possibile avanzare proposte di collaborazione sul progetto contattando zorzi at dei.unipd.it

 


AquaSmartt news: